Variazione del trattamento di caduta dei capelli PRP

37408feaba

Ho aggiornato l’ultima volta il mio post principale sul plasma ricco di piastrine (il PRP funziona per la caduta dei capelli) nel 2020. In esso, elenco oltre 50 studi che supportano i benefici delle iniezioni del cuoio capelluto con PRP per la crescita dei capelli.

Ho scritto molti altri post sul plasma ricco di piastrine. Tra i punti salienti figurano: una sintesi dei fattori chiave di crescita nel PRP; rari casi di scurimento dei capelli; e gli interessanti esperimenti del Dr. John Cole con il PRP attivato e sonicato.

Tuttavia, la maggior parte dei lettori è giustamente molto scettica sul PRP. Vediamo pochissime testimonianze e recensioni positive sui forum sulla caduta dei capelli, mentre gli studi suggeriscono il contrario. Una possibile ragione è che i metodi utilizzati per i trattamenti PRP sono ovunque e hanno un impatto significativo sui tassi di successo.

I medici che sono totalmente inesperti con i trattamenti per la caduta dei capelli spesso iniziano a iniettare PRP nel cuoio capelluto dei pazienti senza alcuna formazione. Molti usano le centrifughe più economiche possibili e non provano nemmeno a misurare la conta piastrinica.

In questo post, provo a descrivere le metodologie di trattamento del plasma ricco di piastrine utilizzate da vari importanti chirurghi di trapianto di capelli. Si noti che alcuni medici spesso combinano trattamenti PRP con uno o più di: Acell, esosomi e microneedling.

Trattamento per la crescita dei capelli PRP: piastrine per microlitro

  • Forse il medico più esperto negli Stati Uniti quando si tratta di utilizzare plasma ricco di piastrine per la crescita dei capelli è il Dr. Joseph Greco. L’ho coperto un paio di volte. Oltre a utilizzare il PRP, utilizza anche una versione purificata di PRP chiamata CRP (Cytokine Rich Plasma). Vedere questo grafico sul suo sito per un confronto delle differenze tra i due.
  • Il dottor John Cole, che ho menzionato prima, è anche uno dei medici americani più esperti quando si tratta di usare il PRP per la crescita dei capelli. Anche il dottor Cole usa CRP. Sul suo sito ha un articolo molto interessante intitolato “Dr. Cole discute le differenze nel PRP.” Osserva che la maggior parte dei kit PRP in uso oggi mancano quando si tratta di concentrazioni piastriniche e rese piastriniche finali. A suo avviso, il miglior beneficio per la crescita dei capelli arriva a livelli di concentrazione plasmatica ricchi di piastrine di 1 milione di piastrine per millilitro.
  • Il Dr. Cole usa una macchina per emoccult che usa la luce per differenziare le cellule e quantificarle accuratamente. Una cosa interessante che il dottor Cole mi ha detto è che “Quello che posso dirti con certezza su PRP è che vuoi un rossastro PRP. Non un giallo PRP. Le piastrine migliori e più giovani si trovano sulla superficie dei globuli rossi. Quindi, vuoi un piccolo lampo di rosso nella rotazione finale per catturare quelle piastrine. “
  • Il Dr. Joseph Yaker ha condiviso con me un’interessante serie di diapositive che ha realizzato per una presentazione sulla necessità di standardizzare il dosaggio del PRP. Dal 2018 utilizza il TruDose™ sistema presso il suo studio per l’accuratezza del dosaggio del plasma ricco di piastrine. Il dottor Yaker offre la sua versione del plasma ricco di piastrine chiamato Precision PRP™️.
Trattamento PRP
Trattamento di caduta dei capelli PRP con il sistema TruDose™.
  • Il massimo esperto di PRP per la crescita dei capelli nel mondo potrebbe essere il Dr. Pietro Gentile dall’Italia. Soprattutto quando si tratta di numero di pubblicazioni di studio. Il Dr. Yaker nelle sue suddette diapositive ha menzionato uno studio del 2015 del Dr. Pietro Gentile che ha trovato un dosaggio PRP ideale di 1,5 milioni di piastrine per microlitro. La citazione esatta da questo studio:

“Una media di 1.484.555,6 piastrine per microlitro nella preparazione di PRP potrebbe stimolare efficacemente l’angiogenesi follicolare e perifollicolare (formazione di vasi sanguigni), che si suggerisce di essere uno dei principali fattori nella crescita attiva dei capelli”.

  • Ha pubblicato un altro importante chirurgo di trapianti di capelli con sede negli Stati Uniti, il dottor Aron Nusbaum uno studio nel 2018 intitolato: “Esame della variabilità del PRP con diversi sistemi di preparazione”. Lui e il suo partner hanno scoperto che la concentrazione di piastrine prodotte da quattro diversi sistemi disponibili in commercio mostrava un’ampia varianza. Inoltre, mentre la maggior parte dei sistemi richiede solo una raccolta di sangue di 15-22 cc, il sistema Arthrex utilizza oltre 120 ml di sangue. Il dottor Nusbaum mi ha detto che la sua clinica usa il Sistema degli angeli di Artrex. Hanno scoperto che questo dispositivo porta alla massima concentrazione di piastrine. Aggiunge anche ACell durante la procedura e consigliano Trattamenti PRP ogni 6 mesi.
  • Il dottor Jerry Cooley è un altro utente ricco di piastrine di grande esperienza. In uno dei suoi commenti passati ha affermato quanto segue:

“Esistono molti modi diversi per ‘fare’ PRP. L’aggiunta di ACell è solo una variabile. Alcune di queste altre variabili sono: il dispositivo utilizzato per centrifugare il sangue; la concentrazione di piastrine raggiunta; il volume totale iniettato; la dimensione della siringa e dell’ago utilizzati per l’iniezione; il livello di profondità nel cuoio capelluto viene iniettato; se il PRP è “attivato” o meno; l’uso del microneedling; ecc. Tutto ciò può influenzare il risultato secondo me.

Assicurati di vedere il video del mentore del trapianto di capelli Joe Tillman del suo trattamento al plasma ricco di piastrine con il dottor Cooley nel 2016:

Attivato contro non attivato

Molti ricercatori raccomandano di differenziare tra autologhi attivato contro non attivato PRP. Il primo comporta “l’attivazione” per indurre la secrezione del fattore di crescita tramite l’aggiunta di gluconato di calcio (o talvolta cloruro di calcio o trombina). Nel video sopra, il dottor Cooley inietta trombina di calcio durante il processo di attivazione.

UN nuovo documento di gennaio 2022 intitolato “Laser, luci e composti per la caduta dei capelli in estetica” contiene una sezione dettagliata sul plasma ricco di piastrine. Include una discussione sul PRP autologo attivato (AA-PRP) rispetto al PRP autologo non attivato (NA-PRP). La versione completa del documento può essere letta tramite Sci-Hub (il cui collegamento continua a cambiare, quindi non scrivo qui).

Tra le citazioni più rilevanti in questo articolo:

“Il numero di centrifugazioni, la velocità rivoluzionaria e il tempo di rotazione possono influenzare l’attività piastrinica, la degranulazione e la vitalità del fattore di crescita. Ad esempio, cicli di rotazione più lunghi o più veloci separano in modo più efficace gli eritrociti, il buffy coat e il plasma, ma ciò può anche danneggiare le piastrine e causare il rilascio prematuro di fattori di crescita”.

“I parametri di preparazione dovrebbero includere la presenza o l’assenza di un anticoagulante, il volume del sangue prelevato, la presenza o assenza di leucociti, il metodo di rotazione (velocità e durata), l’attivatore utilizzato e la frazione di plasma raccolta. Gli autori dovrebbero anche riportare la concentrazione piastrinica media, il volume totale e il volume per area utilizzata nel trattamento. Questo livello di dettaglio consentirà una migliore standardizzazione che può essere applicata alla pratica dermatologica del mondo reale”.

Leucociti e matrice di fibrina

Un sistema di classificazione proposto che i contorni della carta sopra suddividerebbero il plasma ricco di piastrine in cinque categorie:

  1. PRP puro o povero di leucociti (P-PRP).
  2. PRP ricco di leucociti (L-PRP).
  3. Matrice di fibrina ricca di piastrine povera di leucociti (P-PRF).
  4. Matrice di fibrina ricca di piastrine (PRFM),
  5. Fibrina ricca di leucociti e fibrina ricca di piastrine (L-PRF).
37408feaba