Una guida per principianti per coltivare i propri germogli

Sprouting jar for growing broccoli sprouts
37408feaba

Per tutti gli amanti delle erbe e delle verdure là fuori, c’è un tipo di prodotto fresco che puoi coltivare a casa tutto l’anno senza attrezzature costose o nemmeno un pollice verde: i germogli!

Quando i semi iniziano a crescere, producono piccoli germogli verdi chiamati germogli. Questi germogli vengono raccolti all’inizio del ciclo di vita della pianta prima che le foglie si sviluppino completamente e vengono mangiati interi, spesso come guarnizione, nei panini e nelle insalate.

Coltivare i tuoi germogli è più facile di quanto pensi. E se ami mettere i germogli nel piatto, risparmierai dei soldi seri coltivandoli da solo. Non hai nemmeno bisogno di molta attrezzatura. Prendi un barattolo di vetro, un coperchio in rete traspirante (o una garza) e alcuni semi e sei in affari.

Perché i germogli fanno così bene?

Il processo di germinazione dei semi li rende più facili sul sistema digestivo, il che significa che il tuo corpo è in grado di estrarre meglio tutti i nutrienti che contengono.

E contengono molti nutrienti: proteine, minerali come folati e magnesio, vitamine e antiossidanti [source]. Poiché i semi racchiudono tutte le sostanze nutritive di cui le piante hanno bisogno per germogliare, sono minuscole centrali nutrizionali e la germinazione è il modo migliore per raccogliere questi benefici.

Mentre i germogli sono stati talvolta associati a focolai di intossicazione alimentare, coltivare i propri germogli a casa è molto più sicuro che acquistarli dal negozio. Poiché controlli la frequenza con cui i semi vengono risciacquati e con quali contaminanti possono entrare in contatto, ci sono meno possibilità che i tuoi germogli diventino vettori di E. coli, salmonella o altri agenti patogeni batterici.

Che tipo di semi possono essere germogliati?

Così tanti! Ma consiglio di scegliere sempre semi venduti apposta per la germinazione, che sono soggetti a controlli più severi rispetto ai semi da giardino. Ciò contribuirà a ridurre al minimo muffe e batteri e garantire che i tuoi germogli siano sicuri da mangiare.

Per croccanti germogli verdi da aggiungere a insalate e panini, prova:

-erba medica
-broccoli
-fieno greco
-fagiolo verde
-ravanello
-trifoglio rosso
-girasole
-Grano
-fieno greco
– pisello verde
-mostarda
-barbabietola
-lenticchia
-farro
-girasole
-grano saraceno

Puoi anche immergere e far germogliare vari semi di noci, fagioli e cereali per un breve lasso di tempo (circa 12 ore o tutta la notte) per renderli più facilmente digeribili prima di cuocerli o macinarli in una farina. Così si fanno i pani germogliati e i prodotti da forno.

Diversi tipi di contenitori per germogli

Tutto ciò di cui hai veramente bisogno per coltivare i tuoi germogli a casa è un barattolo di vetro a bocca larga, una garza, un elastico e, ovviamente, i semi.

Ma se prevedi di coltivare molti germogli, potresti voler aggiornare la tua configurazione e acquistare un coperchio che germoglia realizzato con rete che lascia circolare l’aria e defluisce l’acqua. Io uso Il barattolo di germinazione di NOW Foodsma ci sono molte opzioni diverse tra cui scegliere.

Vassoio di germogli impilabile – Questi sono abbastanza grandi per far crescere sia germogli grandi che piccoli o diversi tipi di germogli contemporaneamente.

Vaschetta per germogli autoirrigante – Un vassoio che si annaffia da solo elimina le congetture dei germogli in crescita. E funziona anche per i microgreens!

Germoglio di terracotta – Ottimo per eliminare l’acqua in eccesso e mantenere i germogli puliti e asciutti. Sembra buono anche sul tuo bancone.

Sacchetto di germogli – Un altro metodo “imposta e dimenticalo” per coltivare i germogli, basta riempire il sacchetto di semi e immergerlo nell’acqua. Man mano che crescono, i semi assorbono l’umidità dal sacchetto, mantenendoli perfettamente idratati.

Terriccio – Non hai nemmeno davvero bisogno di uno sprouter di fantasia. Basta riempire una piccola pentola con terriccio, cucire i semi che germogliano e annaffiare regolarmente. Quando raggiungono i 3”, raccoglili usando un paio di forbici da cucina pulite.

Come si coltivano i propri germogli?

Le istruzioni per i singoli semi variano; L’ho trovato Gente di germogli ha le guide di coltivazione migliori e più dettagliate.

In genere, immergi i semi per una notte, li scoli e li risciacqui bene, quindi li lasci in un luogo buio per alcuni giorni, continuando a risciacquare e drenare completamente ogni 8-12 ore.

Dopo circa 5 giorni, metti i tuoi germogli alla luce solare indiretta per alcune ore per aiutare le foglie a sviluppare clorofilla e diventare verdi.

Immergi i germogli finiti in una grande ciotola d’acqua e agitali delicatamente per lasciare che i gusci dei semi si allentino e galleggino verso l’alto; togliere la buccia, sciacquare nuovamente i germogli e poi scolare bene.

Ora i tuoi germogli sono pronti da mangiare! Ecco alcuni modi in cui mi piace godermeli:

-Mangiali crudi
-Mettili su panini o insalate
-Usali in padella
-Aggiungerli all’insalata di pasta
-Piegali dentro una frittata
– Guarnire i tacos
-Cospargere sopra la zuppa
-Mettili nei frullati
– Spremili
-Provali in involtini

Come raccogliere i germogli

Tutto dipende da come li coltivi.

Se usi un barattolo o un vassoio per germogli, i germogli non hanno bisogno di essere raccolti, di per sé. Puoi semplicemente rimuoverli dal barattolo o dal vassoio e usare le mani per allentare la massa dei germogli. Quindi metteteli a bagno, privateli della buccia e fateli asciugare bene.

Ma se hai usato un contenitore con terra, allora dovrai aspettare che i tuoi germogli siano alti circa 3 pollici prima di raccoglierli. Inizia eliminando tutti gli scafi che potrebbero essere ancora aggrappati ai germogli. Quindi utilizzare un paio di forbici da cucina pulite per tagliare i germogli alla base. Proprio come con i germogli cresciuti in un barattolo, potresti voler immergere i tuoi germogli per rimuovere eventuali gusci persistenti. Poi adagiatele su carta assorbente per farle asciugare bene.

Come conservare i germogli

Prima di mettere i cavolini in frigo, vi consiglio di stenderli su una teglia foderata di carta assorbente e lasciarli asciugare bene. Per eliminare l’umidità in eccesso, puoi utilizzare una ventola per aumentare il flusso d’aria ed eliminare quanta più umidità possibile.

Una volta che i germogli sono completamente asciutti, refrigerarli in un barattolo asciutto, in un contenitore o in un sacchetto per alimenti. I germogli dovrebbero essere mantenuti asciutti, non dovrebbero mai essere viscidi o impregnati d’acqua.

Coltivare i germogli in sicurezza

Coltivare i propri germogli aiuta a ridurre molto il rischio di contaminazione batterica visto con i germogli acquistati in negozio, ma è comunque importante usare il buon senso con loro: lavarsi sempre le mani prima di maneggiarli, conservare i germogli in frigorifero e buttarli via se puzzano o diventano viscidi.

Ecco alcuni suggerimenti per assicurarti che i tuoi germogli siano sicuri da mangiare.

Igienizza il tuo contenitore. Prima ancora di iniziare, devi assicurarti che il tuo contenitore per germogli sia stato igienizzato bene. Se usi un barattolo di vetro, immergilo in acqua bollente per 10 minuti. Quindi rimuovere il barattolo e metterlo capovolto su una griglia a raffreddare per bene. Vuoi anche assicurarti che il tuo coperchio sia igienizzato, quindi vai avanti e puliscilo con acqua tiepida e sapone e lascialo asciugare bene.

Usa acqua filtrata. L’uso di acqua filtrata o in bottiglia può aiutare a ridurre gli agenti patogeni che potrebbero rovinare i germogli.

Sciacquare spesso i germogli. Risciacquare i germogli spesso aiuta a eliminare i batteri prima che abbiano la possibilità di aprire un negozio. Come minimo, risciacqua i germogli due volte al giorno. Ma se hai tempo, sei libero di risciacquare più spesso.

Scolare bene i germogli. Vuoi provare a far defluire quanta più acqua possibile dai tuoi germogli ogni volta che li risciacqui. Mettiti sopra il lavandino e gira delicatamente, scuoti o fai rimbalzare il barattolo che germoglia per rilasciare quanta più umidità possibile.

Conserva i germogli in un luogo fresco. Vuoi mantenere i tuoi germogli relativamente freschi e lontani dalla luce solare diretta. Vuoi sempre consentire un’abbondante circolazione d’aria, che incoraggia i germogli a crescere. Conservo il mio coperto sul bancone della cucina a pochi metri da tutte le finestre e gli elettrodomestici. Sicuramente non conservare i germogli in un armadio o in un cassetto chiusi.

Goditi entro 3 o 4 giorni. Il terzo giorno, spostali alla luce per farli diventare verdi. Allora divertiti! Come la maggior parte degli alimenti, i germogli hanno una breve durata. Conservare i germogli raccolti in frigorifero e gustarli entro pochi giorni.

Stampa

Come coltivare i germogli

Una guida di base per coltivare i propri germogli a casa: attrezzatura necessaria, quali semi scegliere, come far germogliare i semi e come conservare i germogli.

Tempo di preparazione15 min

Tempo attivo5 d

Tempo totale5 g 15 min

Portata: Insalata

Cucina: sana

Parola chiave: germogli, vegan

Rendimento: 4

Autore: Kiersten Frase

Costo: $ 4

Materiali

  • 2 cucchiai di semi germogliati
  • 1/2 tazza d’acqua

Appunti

Prima ancora di iniziare, devi assicurarti che il tuo contenitore per germogli sia stato igienizzato bene. Se usi un barattolo di vetro, immergilo in acqua bollente per 10 minuti. Quindi rimuovere il barattolo e metterlo capovolto su una gratella a raffreddare per farlo asciugare completamente. Vuoi anche assicurarti che il tuo coperchio sia igienizzato, quindi vai avanti e puliscilo con acqua tiepida e sapone e lascialo asciugare bene.

30

37408feaba