Tutto quello che devi sapere per colorare le candele come i professionisti

Wondering how to make festive, colorful candles? We
37408feaba

Come fabbricante di candele fai-da-te, mentirei se dicessi che non mi piace una candela bianca e croccante. Sono facili ed economici, le mie due cose preferite. Ma i colori sono solo più festosi, vero? Sono ideali per feste, feste di compleanno o anche solo per creare un’atmosfera divertente. E poiché i colori trasmettono significati diversi, se prevedi di utilizzare le candele per il lavoro energetico, la manifestazione o qualsiasi altro sforzo woo-woo, incorporare il colore nelle tue candele può accelerare le cose.

Ma non pensare di poter semplicemente mettere un paio di pastelli nel mix e chiamarlo un giorno. Poiché le candele bruciano solo se il carburante (cera fusa) viene tirato su attraverso lo stoppino, alcuni coloranti possono effettivamente impedire alla candela di bruciare correttamente, o del tutto. E non lo vogliamo.

Ecco come colorare le candele come i professionisti.

Come colorare le candele

È vero quello che si dice, la tintura conta. Ok, nessuno lo dice davvero. Ma non prendere ancora il colorante alimentare, perché il tipo di colorante che scegli può fare o rompere le tue candele.

Passaggio 1: scegli un colorante

Ci sono diversi metodi che puoi usare per colorare le candele a casa. Quale scegli tutto dipende dal fatto che tu voglia farlo nel modo “giusto” o meno. Sono un ribelle che lancia cautela al vento quasi tutti i giorni, e uno stoppino intasato o un profumo simile a un pastello non mi spaventano. Ma se hai intenzione di regalare o vendere le tue candele, o se vuoi semplicemente fare le cose per bene la prima volta, allora la scelta di un colorante di alta qualità è importante.

Colorante liquido per candele – Come suggerisce il nome, la tintura liquida per candele è fatta apposta per le candele, quindi non correrai il rischio di intasare lo stoppino o di spegnere la fiamma prima che le cose inizino davvero. Poiché è un liquido, è facile creare i tuoi colori personalizzati e si mescola con la cera di candela fusa come un sogno. Ti dà anche quei colori vivaci e audaci che trovi nelle candele acquistate in negozio.

Tintura solida per candele – Il colorante solido per candele è in realtà solo frammenti di colorante colorato che si mescolano uniformemente alla cera di candela durante il processo di fusione. Preferisco il colorante solido per candele al colorante liquido perché è più facile da conservare per lunghi periodi di tempo. E poiché sono prive di disordine, non devi preoccuparti di fuoriuscite o macchie quando fai le candele. Altrimenti, non c’è differenza tra le varietà di coloranti per candele solide e liquide.

Coloranti opzionali

Poiché questi coloranti non sono fatti per la cera di candele, possono causare problemi quando la candela brucia. Detto questo, ho usato tutti questi in passato senza incorrere in grossi problemi. Consiglierei questi coloranti se sei in difficoltà o se desideri risparmiare un po’ di soldi. Altrimenti, attieniti alla tintura delle candele!

Colorante alimentare a base di olio – Questo potrebbe non sorprenderti, ma la cera di candela non è altro che olio che indurisce a temperatura ambiente. Pertanto, il colorante alimentare a base di olio (che viene generalmente utilizzato per la produzione di cioccolato o caramelle) può essere utilizzato per colorare le candele in un pizzico. Sono altamente concentrati, quindi un po’ fa molto. Ma poiché il colorante alimentare a base di olio non è specifico per le candele, potrebbe influire sul modo in cui brucia la candela.

Pastelli – Ho menzionato questi presto, ma i pastelli sono molto popolari per colorare le candele perché sono così facili da trovare e hanno un sacco di colori carini e difficili da trovare. Il fatto è che, contrariamente alla credenza popolare, i pastelli non sono cera al 100%. In realtà sono una miscela di cera e pigmenti solidi che possono ostruire lo stoppino della candela in quantità elevate. Se scegli di colorare le tue candele con i pastelli, usane solo un po’.

Pigmenti/ossidi – A volte uso ingredienti naturali, come curcuma, mica, petali di fiori, argilla rosa e polvere di barbabietola per aggiungere un po’ di colore alle mie candele. Nota solo che di tutti i coloranti tra cui puoi scegliere, questi sono i più rischiosi. Poiché sono una polvere secca, possono ostruire lo stoppino e far spegnere prematuramente la fiamma, soprattutto se si esagera con loro.

Passaggio 2: tieni a mente la cera

Mentre tutte le cere mantengono i colori uguali, la tonalità e la trasparenza della cera possono influenzare il colore finale.

Cera di soia – La mia cera preferita per le candele fatte in casa è la cera di soia. È bianco, quindi i colori risultano nitidi e puliti senza alcun ingiallimento imprevisto. È anche una combustione economica e pulita.

cera d’api – Poiché la maggior parte della cera d’api ha una tonalità gialla, darà a tutti i tuoi colori una tonalità calda e un po’ invecchiata. Se questo non ti infastidisce, la cera d’api è un’ottima scelta per le candele perché trattiene bene il colore e si scioglie lentamente, quindi le tue candele potrebbero durare più a lungo rispetto alle candele di soia. Oppure puoi scegliere la cera d’api bianca, se preferisci una tonalità meno gialla.

Cera di cocco – Come la cera di soia, la cera di cocco è di colore bianco solido, il che la rende un ottimo colorante a cera. La cera di cocco è considerata una cera morbida, quindi non è ottima per le candele a colonna, ma è buona per candele contenitore o candele realizzate con una miscela di cera.

Passaggio 3: prova il tuo colore

Anche se sei abituato a fare candele, ottenere il colore giusto richiede un po’ di tentativi ed errori. Consiglio di testare i colori prima di realizzare effettivamente le candele.

Taglia alcune strisce di carta bianca che puoi usare come strisce reattive colorate.

Dopo aver sciolto la cera (o la miscela di cera), aggiungi i coloranti e mescola bene per unire.

Immergi una striscia di carta nella cera e mettila da parte a raffreddare. Il colore della striscia è il colore della tua candela una volta raffreddata. Se desideri modificare il colore, aggiungi più colorante per ottenere sfumature più profonde o un colore completamente diverso per creare una tonalità più calda o più fredda. Quindi mescola la cera e immergi una nuova striscia di carta per ripetere il test.

Ti consigliamo di perfezionare il colore prima di aggiungere oli profumati. In questo modo non brucerai la fragranza se hai bisogno di riscaldare nuovamente l’olio per modificare il colore.

Suggerimenti per mescolare i colori

-A schiarire un colore oppure ottieni una tonalità pastello, aggiungi colorante bianco o più cera di candela.

-A scurire un coloreaggiungi più colorante dello stesso colore.

—Aggiungendo il nero o il grigio infangano il colorequindi evita di aggiungere il nero a meno che tu non voglia dargli una tonalità di grigio.

— Prendi nota della combinazione di colori che usi e in che quantità, in modo da poter creare nuovamente lo stesso colore in futuro.

—Se si utilizzano coloranti in polvere, non usare più di 1 cucchiaino per libbra di cera, massimo. Altrimenti potrebbe interferire con la capacità delle candele di bruciare.

Come usare il colorante solido per candele

Poiché questo è il colorante con cui ho più esperienza, ti spiegherò come usarlo. Ma se desideri utilizzare altri coloranti, continua a leggere per ulteriori suggerimenti e trucchi.

Se desideri tingere le candele con i pastelli, le istruzioni saranno le stesse di quando usi la tintura solida per candele.

Forniture

-1 £ scaglie di cera di soia
Stoppini per candele in cotone
—3-4 contenitori
Blocchi di tintura per candele solide
Olio essenziale
Brocca di fusione della cera o misurino adatto al microonde
— Bastoncino per ghiaccioli o vecchio cucchiaio

Ti consigliamo di iniziare con 1/4 – 1/2 blocco di colorante per libbra di cera. Invece di usare un solo blocco colorante, mi piace tagliare piccoli pezzi da diversi blocchi e mescolarli insieme nella cera fusa fino a raggiungere una tonalità che penso mi piaccia. Proverò quindi il colore usando il metodo delle strisce di carta sopra menzionato.

Nota che il colore sulla striscia di carta sarà notevolmente più chiaro del colore finale, quindi a volte devi solo versare le candele e vedere come viene.

Aggiungi il colorante alla cera prima di scioglierla, in questo modo c’è tutto il tempo per sciogliersi e mescolarsi completamente senza lasciare macchie di colore dietro.

Sciogliere la cera sul fornello o nel microonde a intervalli di 30 secondi.

Mescola bene la cera usando un bastoncino per ghiaccioli o un vecchio cucchiaio per aiutare a mescolare il colore. A questo punto puoi aggiungere altro colorante, se lo desideri. Potrebbe essere necessario riscaldare di nuovo la cera per sciogliere il blocco colorante.

Lascia raffreddare la cera per circa 5 minuti prima di aggiungere l’olio essenziale. Mescolate bene, quindi versate nel vostro contenitore e lasciate raffreddare completamente.

Se non sei soddisfatto del colore dopo che si è raffreddato, metti la candela nel congelatore per diverse ore. Una volta che la cera si è staccata dal lato del contenitore, rimuovere il blocco di cera e farlo sciogliere a bagnomaria. Aggiungi più colorante fino a raggiungere la tonalità ideale.

Suggerimenti per l’utilizzo di coloranti liquidi per candele o coloranti alimentari a base di olio

— Sciogliere la cera, quindi lasciarla raffreddare a 185 gradi F prima di aggiungere il colore.

—Inizia aggiungendo 3-4 gocce di colorante alla cera sciolta. Testare il colore, quindi aggiungere altro colorante secondo necessità per raggiungere la tonalità desiderata.

—Lascia che la cera continui a raffreddarsi a circa 120 gradi F, prima di aggiungere i tuoi oli essenziali.

—Fai attenzione a non aggiungere troppo colorante liquido o potrebbe alterare la consistenza e la velocità di combustione della candela finita.

Suggerimenti per l’utilizzo di coloranti pigmentati

—Usa solo 1 cucchiaino di pigmento per libbra di cera di candela.

—Lascia che la cera si raffreddi finché non diventa densa, ma ancora colabile, prima di aggiungere il pigmento. Se la cera è troppo calda e sottile, tutto il colore affonderà sul fondo.

—Quando accendi la candela, tieni d’occhio il fumo o l’odore di bruciato. Se il pigmento inizia a intasare lo stoppino o ad alterare la combustione della candela, lo vedrai e ne sentirai l’odore. In tal caso, spegni la candela e usa meno pigmenti la prossima volta (o sperimenta con la tintura per candele).

1

37408feaba