Oli essenziali per chakra: i migliori + come usarli

Oli essenziali per chakra: i migliori + come usarli
37408feaba

Cosa sono i chakra?

All’interno del nostro corpo fisico si trova un corpo energetico più sottile, che include una complessa rete di canali che consentono il flusso di energia che ci mantiene vivi e funzionanti. Nella filosofia yogica, i canali energetici sono chiamati nadi e funzionano come micro-autostrade per il flusso del prana, o energia della forza vitale. I chakra sono pensati come un sistema di spire localizzate di prana che si trovano in tutto il corpo e collegate da nadi: le sette principali sono mappate vagamente lungo la colonna vertebrale, dal coccige alla sommità della testa.

Se pensiamo alle nadi come alle autostrade che trasportano energia in tutto il nostro corpo, i chakra sono come i pit stop lungo l’interstatale. Ciascuno dei sette pit stop chakra ha una funzione unica e una particolare vibrazione energeticae il lavoro che avviene in ciascuno colpisce un’area specifica del nostro essere.

A volte, siamo sovrastimolati e abbiamo troppa energia che scorre attraverso un certo punto, il che può farci sentire caotici e turbati. Altre volte, possiamo essere privi di un adeguato flusso di energia, che si traduce in carenze e blocchi in alcune aree della vita. L’obiettivo è cercare uno stato di equilibrio in ciascuno dei sette punti chakra moderando le nostre diete, attività, interazioni, pensieri, abitudini spirituali e rituali di cura di sé per sentirsi più felici e più sani.

Ristabilire l’equilibrio dei Chakra

Ci sono molti modi per ottimizzare l’equilibrio energetico a livello di chakra. Possiamo creare cambiamenti nel mondo fisico cambiando il modo in cui comunichiamo, agiamo, mangiamo e ci muoviamo. Questo può essere fatto in modo più sottile attraverso ciò che impariamo, i pensieri che creiamo, la meditazione e la preghiera e le vibrazioni che scegliamo di avere intorno a noi.

Ad esempio, posizionare i cristalli chiave vicino a te può elevare, stimolare o bilanciare i tuoi chakra. Particolari colori, suoni, immagini e profumi influenzano anche le nostre energie. L’uso degli oli essenziali giusti (soprattutto terapeuticamente in tandem con colore, suono e cristalli) può essere un ottimo modo per sintonizzare qualsiasi chakra particolare che necessita di un po’ di attenzione in più.

Questa guida ti aiuterà a scegliere l’olio essenziale giusto per il chakra con cui stai lavorando e come utilizzarlo.

I migliori oli essenziali per ogni chakra

Chakra della radice

Il chakra della radice, situato intorno alla base della colonna vertebrale, influenza i nostri sentimenti di appartenenza, sicurezza, stabilità, attaccamento e autostima. Gli squilibri a questo livello possono assumere la forma di ansia, depressione, insicurezza, paura e dipendenza. È associato al colore rosso, alla chiave musicale di C e all’elemento terra.

Quando è equilibrato, una persona si sente radicata, stabile, degna e capace. Utilizzare cristalli di messa a terra come quarzo fumé o ossidiana in meditazione e prova a incorporare questi oli essenziali chiave:

Patchouli— resinoso, profondo e terroso, questo è un meraviglioso olio base e si abbina bene con oli più leggeri ed edificanti come bergamotto, nerolio citronella.

legno di cedro—legnoso e radicato, il cedro è uno dei migliori oli per stabilità e calma. Usalo come una singola nota o combinalo con bacca di ginepro e abete oli per la massima sensazione forestale.

Chakra sacrale

Situato nell’osso sacro o nella zona lombare/pelvica, questo chakra influenza la nostra creatività, riproduzione, espressione sessuale, sensualità, emozioni, passione e ispirazione. Quando si è squilibrati a questo livello, si potrebbe provare vergogna o ansia sessuale, libido bassa (o estremamente alta), blocchi creativi, emozioni sbilanciate, resistenza o ossessione per il piacere o complicazioni riproduttive. È associato al colore arancione, alla chiave del Re e all’elemento acqua.

Quando il chakra sacrale è in equilibrio, c’è una sensazione di benessere attorno al sesso e alla passione, e l’ispirazione e la creatività fluiscono senza resistenza. Includere corniola o calcite arancione cristalli nelle tue meditazioni e prova questi oli per far fluire le vibrazioni sensuali:

Ylang ylang— Si dice che questo olio sia un afrodisiaco e il suo aroma caldo e sensuale è perfetto quando si cerca di creare una certa atmosfera. Aggiungi alcune gocce al tuo olio vettore preferito e usalo per il massaggio… tu stesso o un altro!

Salvia sclarea—quando si cerca di portare sollievo agli sbalzi d’umore e al disagio legati al ciclo, la salvia sclarea è un vero olio da usare. Aggiungere alcune gocce a un olio vettore e massaggiare delicatamente nella regione del basso ventre/pelvico.

Chakra del plesso solare

Appena sopra il navale si trova il chakra del plesso solare, che influenza la nostra fiducia, coraggio, limiti, scopo, motivazione e forza di volontà. Squilibrati, si potrebbe diventare prepotenti o aggressivi, assetati di potere o, d’altra parte, potrebbero avere poca fiducia con limiti scarsi o mancanza di motivazione. Questo chakra è affiliato con il colore giallo, la chiave della E e l’elemento del fuoco.

Quando il plesso solare è in equilibrio, conosciamo il nostro valore, manteniamo la nostra posizione e affrontiamo le sfide con fiducia. Le meditazioni potrebbero includere il lavoro con occhio di tigre o diaspro rosso cristalli. Prova questi oli per aumentare la circolazione e alimentare il fuoco:

Cannella— uno degli oli più ardenti che ci sia, la cannella lo accende. Aggiungi una o due gocce a un olio vettore e massaggia sulla pelle per aumentare la circolazione, rilassare i muscoli tesi o alleviare il dolore alle articolazioni, oppure aggiungilo a un diffusore per portare calore nello spazio intorno a te.

Zenzero—un altro ottimo olio per alimentare il fuoco, usa l’olio di zenzero come fai con la cannella (vedi sopra), o anche abbinalo alla cannella e aggiungi qualche goccia di Chiodo di garofano e cardamomo oli per creare una miscela diffusore che ricorda una spezia chai che scalda il ventre.

Chakra del cuore

Il centro del cuore contiene il chakra che governa la nostra capacità di amare, fidarci, provare compassione ed empatia, creare legami significativi con gli altri e sentirci connessi. Quando siamo squilibrati qui, possiamo sentirci stanchi o diffidenti, isolarci o bloccarci dietro muri emotivi, provare gelosia, essere sulla difensiva o risentimento e avere difficoltà a perdonare. Possiamo anche lottare per amare noi stessi. Il chakra del cuore è associato al colore verde, la chiave del Fa, e all’elemento aria (questa zona governa anche i polmoni).

Quando siamo equilibrati, ci sentiamo degni di dare e ricevere amore, sperimentiamo relazioni armoniose e siamo aperti, fiduciosi e pronti ad appoggiarci alle connessioni che la vita ci offre. Includere cristalli come rodocrosite, malachiteo quarzo rosa nelle tue meditazioni e prova a lavorare con i seguenti oli:

Olio di rosa—la scelta ovvia per il lavoro basato sul cuore, l’olio di rose è un balsamo per l’anima. Diluisci alcune gocce di questo olio in un olio vettore per un amorevole massaggio di cura di te o indossalo sui punti del polso per mantenere questa vibrazione con te per tutto il giorno.

Olio di Neroli—al tempo stesso floreale e agrumato, questo profumo di fiori d’arancio è mandato dal paradiso. Lussuose, rilassanti, avvolgenti… tutte le cose belle. Prova alcune gocce in un olio vettore sui punti del polso (o anche sotto il naso per tenerlo vicino), oppure abbinalo al gelsomino in un diffusore per un bouquet in piena fioritura.

Chakra della gola

Alla gola (ma includendo anche bocca, orecchie e rachide cervicale), troviamo il chakra associato alla comunicazione, all’autoespressione e all’integrità. Sbilanciato, possiamo spettegolare, divagare, mentire o mancare di chiarezza nel nostro discorso. D’altra parte, potremmo anche chiuderci e lottare per dire la nostra verità, esprimerci o dire ciò che deve essere detto. Questo chakra è associato al colore blu, alla chiave di G e all’elemento dell’etere (spazio).

Quando siamo in equilibrio alla gola, comunichiamo in modo chiaro e conciso, ascoltiamo con eguale misura, diciamo la verità, esprimiamo le nostre opinioni senza invadenza e sappiamo quando è meglio trattenere la lingua. Cristalli come amazzonite e turchese sono ottimi da usare in meditazione, così come i seguenti oli che mantengono l’aria intorno a te pulita e limpida:

Olio di eucalipto—questo olio è la scelta migliore per purificare l’aria e mantenere puliti i seni nasali, i passaggi nasali e la gola. Prova ad aggiungere alcune gocce di olio di eucalipto in un diffusore (o nell’acqua del tuo bagno) o combinalo con olio di timo per un rilassante doppio battitore.

Olio di rosmarino—un altro olio utile per pulire l’aria—e le tue stesse vie aeree—l’olio di rosmarino funziona bene in un diffusore o diluito in un olio vettore e tamponato sotto il naso per una respirazione chiara.

Chakra del terzo occhio

Questo chakra si trova sulla fronte tra le sopracciglia, è affiliato alla ghiandola pineale ed è il centro energetico della tua intuizione e percezione. Quando c’è uno squilibrio a questo livello, potresti provare confusione, mal di testa, paranoia, sogni ad occhi aperti eccessivi, pensieri confusi, mancanza di chiarezza e non essere in grado di fidarti della tua conoscenza interiore. È associato al colore indaco, alla chiave di A e all’elemento della luce.

L’energia equilibrata qui sembra un pensiero chiaro, una conoscenza intuitiva, una sana immaginazione, la capacità di percepire accuratamente l’energia degli altri e la saggezza. Cristalli come lapislazzuli, celestee ametista lavora con questa vibrazione, così come gli oli essenziali che promuovono la chiarezza del pensiero:

Olio di menta piperita—questo è un olio favoloso da usare ogni volta che hai bisogno che la tua mente stanca o confusa si metta a fuoco. Prova ad aggiungere una goccia (diluita in un olio vettore) sui tuoi punti di pulsazione, oppure usala in un diffusore mescolato con limone, un altro olio ottimo per schiarire la mente.

Olio di salvia sclarea—usa questo olio ogni volta che hai bisogno di una mente calma e concentrata, stabilità emotiva e radicamento. È perfetto per i momenti di maggiore ansia, pensieri dispersi o preoccupazioni e quando hai bisogno di rilassarti abbastanza per vedere le cose nel modo giusto prima di agire. Mescolare con lavanda e oli di camomilla prima di coricarsi per aiutare a raggiungere il rilassamento necessario per un sonno profondo e illuminante.

Chakra della corona

Situato sulla sommità della testa, questo chakra è la sede della coscienza e della prospettiva elevate. È associato al colore bianco (chiaro), alla chiave di B e all’elemento del pensiero. Quando il nostro chakra della corona è equilibrato, ci sentiamo spiritualmente connessi, abbiamo un senso di unità e beatitudine e comprendiamo e apprezziamo il nostro ruolo nel flusso della vita.

Gli squilibri qui si traducono in una spiritualità distorta (ipersensibile, delirante o carente), sentimenti di disconnessione e mancanza di scopo, o pensiero ristretto, negativo e disfattista. Cristalli chiari del compressore come selenite e quarzo chiaro sono partner perfetti per il lavoro sulla corona e gli oli che migliorano la meditazione sono utili qui:

Incenso—un olio che è stato usato per migliaia di anni nei rituali spirituali e nella meditazione, l’incenso resinoso è sia radicante che illuminante. Prova a usare alcune gocce in un olio vettore e massaggia la pelle prima della meditazione o dello yoga ristoratore.

Sandalo—un altro olio tradizionalmente spirituale, il legno di sandalo è polveroso e leggero e promuove sia il rilassamento che la chiarezza mentale, rendendolo una scelta perfetta nell’aromaterapia meditativa. Diffondilo da solo o abbinalo a qualche goccia degli oli lussuosamente decantanti di lavanda o rosa.

fotografato da Riso Jared Su Spruzza

3

37408feaba