Cos’è il bagno nella foresta? – Ciao Glow

What Is Forest Bathing?
37408feaba

Qualche settimana fa stavo curiosando nel negozio di articoli da regalo della mia galleria d’arte locale quando mi sono imbattuto in un libro intitolato, Fare il bagno nella foresta: come gli alberi possono aiutarti a trovare salute e felicità.

L’autore è il dottor Qing Li, che è anche il presidente di qualcosa chiamato The Japanese Society for Forest Medicine: potrei solo immaginare quanto sarebbe fantastico il processo per ottenere quella laurea in medicina! In questo libro, Li approfondisce il concetto giapponese di Shinrin-yoku (bagno nella foresta) e suggerisce che trascorrere del tempo di qualità connettendosi con il mondo naturale potrebbe essere la cosa migliore da inserire nei nostri piani di benessere.

Cos’è il bagno nella foresta?

Shinrin-yoku è la terapia forestale. La ricerca ha dimostrato che semplicemente essere circondati dalla natura in tutto il suo splendore selvaggio e verdeggiante può fare miracoli per la nostra salute, principalmente riducendo la sensazione di stress, e quindi diminuendo l’impatto che lo stress può avere sul nostro corpo (cortisolo, pressione sanguigna, energia) e menti (umore, qualità del sonno, concentrazione).

Che tu sia circondato dall’abbondanza naturale o che tu viva in una città in cui il verde è prezioso, Li sostiene che ci sono modi per incorporare gli aspetti del bagno nella foresta nella tua giornata.

La dose raccomandata di Shinrin-yoku è di 2-4 ore per sessione; potrebbe essere difficile inserire così tanto tempo per la quiete e la riflessione nel tuo programma, ma se c’è un giorno alla settimana in cui puoi gestire un allungamento più lungo, considera le piccole sacche di tempo trascorse nella natura durante la settimana come bonus aggiuntivo .

1. Trova un posto nella natura per sederti e rilassarti

Che sia lungo un sentiero nella foresta, in mezzo a un vasto campo, sulla riva di uno specchio d’acqua o anche nell’angolo più tranquillo di un parco, trova un posto dove stabilirti.

Metti via il telefono, la fotocamera, l’orologio o qualsiasi altro dispositivo che distragga tipicamente trasportare. Se è essenziale che stai arrivando a un’ora particolare, imposta una sveglia e poi riponi il telefono.

Sintonizzati e sperimenta i tuoi cinque sensi uno alla volta, notando l’ambiente intorno a te e come sei connesso con esso. Ascolta il suono dell’erba alta che ondeggia, lo sciabordio delle onde, il cinguettio degli uccelli o il fruscio degli scoiattoli. Senti il ​​movimento dell’aria sulla tua pelle, il sole sul tuo viso e il sostegno della terra sotto di te; fai scorrere le mani sull’erba.

Riesci a sentire l’odore della terra, del lago, del prato, degli alberi? C’è un sapore nell’aria? Possa i tuoi occhi su un albero, segui i frattali mentre i rami si dividono, nota i colori, il movimento e mantieni lo sguardo morbido. Approfondisci e rallenta il respiro.

Se puoi, cammina/rimani a piedi nudi. Il collegamento dei nostri piedi alla terra può essere uno dei modi più immediati per radicarsi e connettersi. Quando ho camminato per la prima volta a piedi nudi nel mio parco locale di Toronto, è stato assurdo: e se avessi calpestato immondizia, escrementi di procione o qualcosa di peggio?

Bastava tenere lo sguardo dolce e per terra davanti a me mentre camminavo era sufficiente per calmare le mie paure (dovevo anche dirmi che i piedi si possono lavare, dopotutto).

2. Stai all’aperto quando puoi

Potremmo essere limitati in termini di quante ore possiamo trascorrere fuori ogni giorno, ma se lo hai
la possibilità di concedersi un po’ di tempo all’aperto, prendila!

Se è una bella giornata, pranza all’aperto. Anche nei mesi più freddi, se ci si veste in modo appropriato, può essere un piacere respirare aria fresca e liberare la mente.

Esercizio in spazi verdi. Fai jogging lungo i sentieri piuttosto che sui tapis roulant. Vai al lavoro a piedi o scendi dai mezzi pubblici una o due fermate in anticipo/parcheggia qualche isolato più lontano e termina il viaggio a piedi. Incontra gli amici per una passeggiata piuttosto che un caffè o un bicchiere di vino al bar.

Se hai figli e abiti a pochi passi dalla loro scuola, prova ad accompagnare loro a piedi piuttosto che la guida facile. Non solo questa volta all’aria aperta è importante per te, ma è anche salutare per loro! Prendi strade diverse, parla di ciò che vedi/senti/senti/annusi in natura o gioca a I-Spy.

3. Porta dentro l’aria aperta

Se stai cercando i benefici del bagno nella foresta ma non hai accesso sufficiente a tranquilli spazi naturali, prova a portare dentro l’aria aperta. Sia che tu stia cercando di trasformare la tua casa o il tuo ufficio, puoi incorporare alcuni dei vantaggi di Shinrin-yoku nella tua vita.

Investi in più piante. Trova quelli che saranno in grado di sopravvivere con qualsiasi fonte di luce con cui stai lavorando e ravviva il tuo spazio: non è solo uno spettacolo bellissimo, ma aiuta a filtrare e pulire l’aria che stai respirando. Mi piace la combinazione di piante sospese, piante da pavimento e piante più piccole su cui posso sedermi sulle superfici.

Se non hai abbastanza luce per mantenere vive le piante in vaso, puoi sempre raccogliere fiori economici o riempitivi verdi economici dai fioristi e posizionarli nel tuo spazio. Appendere fiori secchi, erbe e rami è un altro modo per portare la natura quando la luce è fioca.

Profuma il tuo spazio con fragranze naturali e terrose. I diffusori a lamella sono fantastici e optano per oli essenziali come cedro, sandalo, abeteo pino può essere molto radicato. Altri profumi naturali come verde invernale, bergamotto, gelsominoo rosa offrire opzioni più luminose.

Se segui la strada delle candele profumate, scegli la cera d’api naturale, poiché alcune delle varietà più economiche e altamente profumate possono rilasciare sostanze chimiche nell’aria e se il tuo obiettivo è respirare profondamente, può essere controproducente per la tua salute.

Bruciando salvia secca, cedro o fasci di fiori può anche essere un modo per radicare il tuo spazio. L’altra sera ho macchiato la mia casa di salvia, e mio figlio ha sorriso ampiamente e ha detto che odorava come un accogliente falò. Le connessioni naturali ci fanno stare bene!

Incorpora i suoni della natura nel tuo spazio. Trova la “musica” ambientale da riprodurre dolcemente in sottofondo mentre ti siedi in silenzio riflesso. Le opzioni sono quasi illimitate, dagli strilli della foresta pluviale alle onde dell’oceano, dai grilli ai temporali. Consiglierei di evitare le registrazioni che aggiungono musica strumentale e consentono ai semplici suoni del mondo naturale di stare da soli.

Mantieni l’aria fresca e pulita. Apri brevemente una finestra ogni giorno, permettendo all’aria di circolare… anche in inverno! Usa umidificatori e deumidificatori per mantenere l’umidità nell’aria bilanciata e stimola un po’ di movimento con una ventola.

Metti i piedi per terra. Togliti le scarpe e i calzini e connettiti con la terra ogni giorno. Potresti considerare di investire in un tappetino di messa a terra (o messa a terra). per incoraggiare il flusso degli elettroni della terra verso l’alto, aiutando a radicare i nostri corpi che si dice accumulino una carica positiva nel tempo. Ci sono molte persone che giurano su di loro, ma mettere i piedi per terra può essere un ottimo punto di partenza.

Sia che tu abbia un’apertura nel tuo programma per il bagno nella foresta di 4 ore consigliato, una seduta al parco di 2 ore o una pausa pranzo profondamente connessa su una panchina nel cortile, sappi che trovare il tempo per una connessione radicata e naturale può fai miracoli per la tua salute e il tuo benessere generale. Se ti senti stressato e ansioso, prendi una dose di ciò che i tedeschi chiamano Waldeinsamkeit: solitudine nei boschi, o la sensazione che si prova dall’essere soli nei boschi.

fotografato da Geran de Klerk su Spruzza

12

37408feaba