Come pulire un tagliere

How to Clean a Cutting Board
37408feaba

Come ti dirà chiunque abbia mai avuto un brutto caso di intossicazione alimentare, c’è qualcosa da dire per codificare a colori i tuoi taglieri e pulire davvero a fondo la tua cucina. Penso che abbiamo tutti sentito dire che designare un colore del tagliere per la carne cruda e un altro per i prodotti freschi ti aiuterà a evitare la contaminazione incrociata del tuo cibo, e disinfettare le posate, i piani di lavoro e il lavello della cucina aiuterà a mantenere le malattie di origine alimentare a Baia.

Ma nonostante sappia quanto sia importante, non riesco ancora a convincermi a farlo tutto il tempo. Sono più una braciola, risciacquo e spero nel miglior tipo di chef (eww, lo so). Ma dopo un recente attacco di intossicazione alimentare, mi sono reso conto dell’importanza di igienizzare davvero la mia cucina in modo rapido e naturale.

Pulire la tua cucina e sapere effettivamente che è pulita sono due cose diverse. I batteri possono sopravvivere sulle superfici che le persone toccano per mesi. Gli studi hanno dimostrato che fino all’80% dei germi viene trasferito al tatto e di conseguenza migliaia di persone si ammalano ogni anno, anche in luoghi che ritengono sicuri (come gli ospedali).

Ma i metodi di pulizia moderni non sono perfetti, e anche dopo aver igienizzato la tua cucina sono rimasti dei germi, soprattutto sulle superfici in plastica, legno e persino acciaio inossidabile. Quindi, no, pulire il tagliere non è abbastanza!

Come pulire un tagliere

1. Pulisci e disinfetta

Risciacqua la tavola per eliminare eventuali residui di cibo e usa un panno imbevuto di un po’ di aceto per rimuovere eventuali particelle di cibo attaccate.

Versa o spruzza perossido di idrogeno al 3% su tutto il tagliere e distribuiscilo al meglio con uno straccio pulito. Lasciar riposare per qualche minuto per uccidere i germi, quindi risciacquare.

2. Deodora e rimuovi le macchie

Cospargete la tavola di sale e lasciate riposare per diverse ore per assorbire eventuali odori persistenti. Per rimuovere le macchie ed eliminare eventuali odori residui, strofinare la tavola con una miscela di sale e succo di limone. L’acido nel succo di limone darà al sale abrasivo la spinta in più di cui ha bisogno per rimuovere le macchie ostinate.

3. Condizione

Quest’ultimo passaggio è facoltativo ma aiuterà sicuramente a mantenere le tue tavole in perfetta forma per gli anni a venire. Per condizionare i tuoi taglieri, versa un po’ di olio minerale (oppure puoi usare l’olio di noci come sostituto) su uno straccio da cucina e strofinalo delicatamente sul tagliere.

Quando hai finito, lascia che l’olio affondi durante la notte prima di usare la tavola per preparare il cibo.

49

37408feaba