7 modi per gestire lo stress della pelle per mantenerti sano e radioso

7 Ways To Manage Stress To Keep Your Skin Healthy and Radiant
37408feaba

Quando la rivista Allure ha annunciato che non stavano più usando il termine “anti-invecchiamento”, ha attirato la mia attenzione. Perché oserei dire che invecchiare fa bene. Ripensare alle terribili decisioni dei miei 20 anni è piuttosto imbarazzante.

Voglio invecchiare e diventare più saggio, solo con una dose di “invecchiamento con grazia”. Ed è possibile invecchiare bene pur mantenendo un aspetto rinfrescato e non consumato. Helen Mirren è ancora calda!

Qual è la chiave per invecchiare bene? Guarda lo stress. Lo stress di tutti i tipi (mentale, fisico ed emotivo) invecchia le nostre cellule e rallenta la capacità del nostro corpo di mantenersi in salute.

E con l’avanzare dell’età, la nostra capacità di riparare e rimbalzare diminuisce e lo stress incontrollato prende un tributo ancora più grande. È molto più difficile, ora che ho 40 anni, riprendersi da situazioni che mettono a dura prova i miei sistemi interni.

Ho combattuto contro un raffreddore per 2 settimane e, purtroppo, le serate del vino sono finite perché un drink mi fa stare male il giorno successivo.

7 fattori di stress della pelle

Abbiamo sentito un milione di volte di mangiare bene, fare esercizio e iniziare a meditare per gestire lo stress. Ma qui ci sono alcune cose che stressano (leggi: invecchiamento) il tuo corpo e la tua pelle a cui potresti non aver pensato.

1. Sole (radiazioni ultraviolette)

Nessuna sorpresa: il sole non è amico della tua pelle. Quando una persona media viveva fino all’età di 40 anni, il sole era necessario per la produzione di vitamina D e l’equilibrio ormonale. Ora che viviamo molto, molto più a lungo, gli effetti dannosi di questa radiazione a lungo termine sono diventati molto più evidenti e preoccupanti.

Poiché la nostra pelle svolge un ruolo così importante nella protezione del nostro corpo dalle tossine e dalle infezioni esterne, è fondamentale proteggerla. I danni cronici da radiazioni distruggono questa barriera e scompongono il collagene e l’elastina di supporto che fanno parte dell’architettura della pelle. Il risultato del danno solare è secchezza, scolorimento, vasi sanguigni rotti, rughe profonde, cedimenti e un aumento del rischio di infezioni e cancro.

Cosa fare:

Rullo di tamburi… indossa cappelli e vestiti come prima linea di difesa, pianifica le tue attività per la mattina presto e la sera e indossa la protezione solare ogni giorno prima di uscire di casa! (E non pensare nemmeno di andare al lettino abbronzante.) Oltre a prevenire i danni alla pelle, la protezione solare dà una pausa alla tua pelle in modo che possa spendere energia per riparare invece di proteggere.

Dovresti indossare una crema solare ad ampio spettro a base di minerali, priva di sostanze chimiche che blocchi i raggi UVB e UVA, con un SPF di 30 o superiore ogni giorno. Non dimenticare la parte superiore dei piedi, il collo e il dorso delle mani.

2. Perdita di collagene

Con l’avanzare dell’età, il corpo produce meno collagene. Questa è una cattiva notizia perché il collagene è il supporto strutturale della tua pelle. La gravità e la diminuzione del collagene equivalgono alla pelle che inizia a incurvarsi, appare vuota e si forma le rughe.

Cosa fare:

Inizia la giornata con a collagene o latte in brodo di ossa. Per ottimizzare la salute del collagene, la cosa migliore in assoluto che puoi fare è evitare lo zucchero! Lo zucchero che circola nel flusso sanguigno si lega alle proteine, come il collagene e l’elastina, per formare AGE (prodotti finali della glicazione avanzata) e ciò si traduce in una pelle rigida e rugosa. Questo processo è irreversibile, quindi ogni volta che pensi a ciò che stai mettendo in bocca, stabilisci in modo mirato se sta migliorando o danneggiando la tua pelle.

Puoi anche provare derma rotolamento; può stimolare il flusso sanguigno e la produzione di collagene.

3. Stress metabolico

Le nostre cellule lavorano molto nel processo metabolico di conversione del cibo in energia. Quando il nostro metabolismo funziona senza intoppi, fa di tutto, dalla scomposizione dello zucchero e dalla combustione dei grassi, al supporto del DNA sano, alla disintossicazione dei radicali liberi e alla produzione dei lipidi di cui la nostra pelle ha bisogno per rigenerarsi.

Mangiare troppo cibo (prendendo più energia di quella che consumiamo), bere alcolici, consumare cibi trasformati carichi di sostanze chimiche e cambiare fuso orario stressano le nostre cellule, facendole fare gli straordinari.

È impossibile sbarazzarsi di tutto lo stress metabolico e non è necessario. Basta essere intelligenti riguardo alle tue decisioni per ottimizzare il tuo metabolismo e non logorarlo. Dopotutto, non sto saltando la mia vacanza solo perché causa il jet lag!

Cosa fare:

Quando il mio corpo è stressato, prendo integratori da banco per sostenere la salute cellulare e aiutare il mio corpo ad affrontare lo stress metabolico. Il digiuno intermittente può anche essere utile per consentire alle cellule di ricaricarsi e prendersi una pausa dallo stress metabolico.

4. Mancanza di sonno

Questo è un altro gioco da ragazzi: il sonno è essenziale per un corpo sano e funzionante. È il momento in cui ripristiniamo il cervello, ripariamo le cellule ed eliminiamo le tossine dal fegato, dai reni e dalla pelle (c’è un motivo per cui devi fare pipì per prima cosa al mattino!).

La riparazione e il rinnovamento cellulare si verificano durante il sonno. Il risveglio ben riposato ti incoraggerà anche a mangiare in modo più sano, a essere più attivo e ad avere un umore migliore. Non possiamo dirlo abbastanza: non lesinare sul sonno!

Cosa fare:

Modifica la tua routine notturna per dormire almeno 7 ore. Concediti un coprifuoco, prova un bagno di sale Epsom con oli essenziali che inducono il sonno o prendi un integratore di melatonina. La melatonina può aiutare con il jet lag o essere assunta per quella difficoltà occasionale ad addormentarsi.

È importante cercare di attenersi a una routine regolare per le migliori abitudini di sonno. Dai un’occhiata a questi problemi di sonno comuni per capire quali modifiche puoi apportare per ottenere più zzzzzz.

5. Infiammazione

L’infiammazione acuta è la risposta naturale del corpo per proteggersi dalle infezioni e guarire. Quando la risposta infiammatoria iniziale del corpo è prolungata, può portare a un’infiammazione cronica, segno che il sistema immunitario è bloccato in overdrive. Ciò può portare a tutti i tipi di problemi, compreso l’invecchiamento accelerato.

Cosa fare:

Primo, non fumare. Sul serio. Riduci l’assunzione di cibi infiammatori come zucchero raffinato e alcol.

Quindi inizia ad aggiungere cibi che combattono le infiammazioni come zenzero, curcuma e probiotici nella tua dieta. Più tipi di batteri buoni hai, migliore è la tua difesa contro i cattivi, riducendo il rischio di infiammazioni e infezioni.

6. Radicali liberi

Pensa ai radicali liberi come ai prodotti di scarto creati durante i processi chimici naturali del corpo. Queste molecole scariche e altamente reattive vengono prodotte tramite ossidazione, che si verifica quando il tuo corpo scompone i tipi di cibo dannosi o viene esposto ai raggi ultravioletti o alle tossine esterne come fumo di sigaretta, inquinamento e radiazioni.

Se si accumulano così tanto che il corpo non può neutralizzarli, causano danni ovunque, compresa la pelle, e possono far crescere nuove cellule in modo errato, il che contribuisce all’invecchiamento [source].

Cosa fare:

Assicurati di aggiungere antiossidanti alla tua cura della pelle e alla tua dieta. Questi piccoli supereroi sono composti naturali di origine vegetale che proteggono le nostre cellule e riducono al minimo i danni causati dai radicali liberi.

Antiossidanti vitamina E e vitamina C sono particolarmente utili per riparare la pelle danneggiata dal sole e le rughe. Ottenere cibi ricchi di antiossidanti nella tua dieta con un sacco di mirtilli, tè verde e altri cibi vegetali colorati.

7. Movimenti ripetitivi

Piccole azioni quotidiane si sommano. Pensa a quante volte sbatti le palpebre ogni giorno! (Suggerimento: sono quasi 30.000.)

Non possiamo, e non vogliamo, smettere di sbattere le palpebre, sorridere e ridere solo per evitare qualche ruga. La buona notizia è che un paio di semplici modifiche alla routine quotidiana possono aumentare nel tempo.

Cosa fare:

Indossa gli occhiali da sole per evitare di strizzare gli occhi. Smetti di usare le cannucce. Non solo sono terribili per l’ambiente, ma contribuiscono alle rughe intorno alla bocca.

Cambia la federa di cotone con una di raso o di seta per evitare la formazione di rughe e cerca di dormire sulla schiena per evitare che le rughe su una guancia vengano compresse per tutta la notte.

Questo post è stato esaminato dal punto di vista medico dalla dott.ssa Jennifer Haley, una dermatologa certificata dal consiglio con una vasta esperienza in dermatologia medica, cosmetica e chirurgica. Scopri di più sui revisori medici di Hello Glow qui. Come sempre, questo non è un consiglio medico personale e ti consigliamo di parlarne con il tuo medico.

Foto di Ana-Maria Stanciu

63

37408feaba