6 regole per creare una routine di cura della pelle per pelli sensibili

How to Care for Sensitive Skin
37408feaba

Il termine “pelle sensibile” è diventato in qualche modo un’espressione generica che molti di noi usano per una miriade di diversi problemi della pelle, dall’irritazione generale alla secchezza e persino condizioni specifiche come eczema e rosacea. Ma l’uso eccessivo della parola “sensibile” per descrivere molte delle condizioni della pelle che sperimentiamo non è sempre accurato, osserva Craig A. Kraffert, MD, un dermatologo a Redding, in California. “Ognuno ha la pelle sensibile fino a un certo punto e sensibile può significare cose diverse per persone diverse, quindi tende ad essere un aggettivo abusato”.

Sebbene i dermatologi non riconoscano la sensibilità come una condizione della pelle reale, trattano i pazienti con pelle sensibile in modo diverso, spesso raccomandando un approccio più semplice. Ciò potrebbe richiedere un cambiamento nell’uso di alcuni prodotti per la casa, ad esempio optando per creme idratanti, saponi, detersivi e cosmetici formulati senza sostanze chimiche aggressive, profumi, fragranze o coloranti.

Quali sono le cause della pelle sensibile?

Sebbene l’esatta eziologia della pelle sensibile sia sconosciuta, le persone con tipi di pelle sensibile hanno barriere epidermiche alterate, che le rendono più inclini alle irritazioni [source]soprattutto durante i mesi invernali.

La pelle secca e sensibile può iniziare nei primi mesi di vita e si pensa che sia innescata da fattori genetici, ambientali e/o da una risposta del sistema immunitario alterata. Si ritiene che coloro che soffrono di dermatite atopica o eczema, condizioni cutanee comuni che causano pelle secca, sensibile e pruriginosa, abbiano una mutazione genetica, che li rende più suscettibili alla pelle sensibile e alle eruzioni cutanee quando entrano in contatto con sostanze irritanti [source].

6 segreti per prenderti cura della tua pelle sensibile

Che tu abbia combattuto la pelle sensibile da quando eri bambino o che solo di recente abbia iniziato a provare irritazione, il primo passo per trattarla è cambiare la tua routine di cura della pelle. Ecco alcune soluzioni approvate da dermatologi che possono aiutare.

1. Scopri la radice del problema.

Quando si tratta di capire la tua pelle e come gestirla al meglio se sei incline alla sensibilità, Erum Ilyas, MD, un dermatologo presso Dermatologia Montgomeryconsiglia di fissare prima un appuntamento con il proprio dermatologo per scoprire il colpevole.

“Non posso dirti quanto spesso il fattore scatenante può essere individuato ed evitato quando si tratta di dermatite allergica e irritante da contatto”, dice. “La rosacea o la seborroica possono essere efficacemente gestite separatamente, consentendo di riprendere una routine di cura della pelle e le macchie precancerose possono essere trattate direttamente con azoto liquido o terapia sul campo con una crema da prescrizione o una terapia fotodinamica”.

2. Applicare sempre la protezione solare.

Molte persone che soffrono di pelle sensibile hanno paura di usare la protezione solare per paura che possa peggiorare ulteriormente la loro irritazione. Ma finché usi una crema solare minerale (non chimica) quotidiana, la tua pelle dovrebbe essere bella e protetta.

“Gli ingredienti chimici saranno più duri; pertanto, possono irritare la pelle sensibile”, avverte Alan J. Parks, MD, dermatologo e fondatore di Magazzino Derm. “La protezione solare minerale non dovrebbe causare irritazione a chi ha la pelle sensibile.” Egli suggerisce Nia 24 Sun Damage Prevention 100% crema solare minerale.

3. Usa leggermente, gentile, e detergenti inodore.

I tipi di pelle sensibile si irritano meno quando si utilizzano detergenti privi di sostanze chimiche aggressive come il sodio lauril solfato, che si trova nella maggior parte dei saponi e degli scrub. Anche se aiuta il sapone a schiumare, può essere molto irritante. L’uso di saponi aggressivi è la causa numero 1 per spogliare la pelle della sua barriera protettiva naturale e renderti più suscettibile ad allergeni e irritanti.

Lei consiglia Detergente idratante CeraVeo Neutrogena Hydroboost Gel Detergente Idratante, Cetaphil Detergente per la pelle delicatoe Aveeno Positively Radiant Brightening Cleanser. Per gli appassionati di fai da te, prova questo sapone curativo alla calamina.

4. Idratare almeno due volte al giorno.

Quando applichi la crema idratante, che dovrebbe essere eseguita sia mattina che sera, assicurati che la pelle sia umida in modo che mantenga l’idratazione e si idrati in modo più efficace. Se la tua pelle è incline all’acne, considera l’utilizzo di un prodotto idratante non comedogeno come CeraVe PM Crema Idratante Viso.

Questi prodotti sono ottimi per le persone che hanno la pelle mista o che usano farmaci per l’acne che causano secchezza e pelle sensibile. Soprattutto durante i mesi invernali, chi soffre di pelle sensibile e secca risponderà meglio all’idratazione con unguenti come Unguento curativo CeraVe rispetto ad altre lozioni o creme da banco.

L’ingrediente chiave da includere sono le ceramidi, che sono un componente molto importante della barriera cutanea umana [source]. Le ceramidi sono spesso carenti nella barriera cutanea delle persone con pelle secca e sensibile, quindi l’utilizzo di prodotti che le contengono aiuterà a ripristinare la barriera cutanea in modo efficace.

5. Usa un esfoliante in polvere.

“In molti casi, gli esfolianti in polvere sono più delicati sulla pelle rispetto agli esfolianti alfa-idrossiacidi, a seconda della base dell’ingrediente e della preparazione che il prodotto utilizza come esfoliante”, spiega il Dr. Kraffert.

“Oggi, alcuni dei principali detergenti esfolianti si affidano ai semi di riso per l’esfoliazione fisica. Tuttavia, dopo aver ricercato formulazioni con diverse miscele di semi di piante e metodi di preparazione nel nostro laboratorio coreano, abbiamo scoperto che per l’esfoliazione fisica della pelle, le formule a base di semi di mais integrate da crusca di grano e riso forniscono il più delicato, il più efficace e il più coerente risultati clinici”, dice.

Raccomanda detergenti in polvere che si basano principalmente sui semi di mais, come Amarte Daily Exfoli in polvereper pelli sensibili in quanto l’esfoliazione non infiamma la pelle.

6. Fare la doccia e fare il bagno in acqua tiepida.

L’acqua calda può esacerbare la pelle eccessivamente secca, quindi è una buona idea limitare i bagni in acqua tiepida a non più di 10 minuti. Dopo il bagno, evita di asciugare la pelle in modo aggressivo con un asciugamano, invece, tampona delicatamente la pelle. Per i pazienti che soffrono non solo di pelle secca ma anche di prurito, i bagni di farina d’avena possono essere molto utili poiché è stato dimostrato che l’avena ha proprietà antinfiammatorie dirette [source]e danno una spinta ai geni che regolano la barriera cutanea [source].

Hai bisogno di passaggi più specifici per una routine? Ti abbiamo coperto…

Routine quotidiana per la cura della pelle sensibile

Passaggio 1: detergere mattina e notte

L’esitazione a non esfoliare o pulire in profondità la pelle sensibile può essere comune. Spesso l’idea di una pulizia approfondita fa scattare pensieri di arrossamento e infiammazione. Ma non deve essere così.

Esistono detergenti delicati a base di argilla che rompono lo sporco e il sebo ma sono anche delicati per le pelli più sensibili. L’argilla bentonitica è sia comune che facilmente personalizzabile, e questo detergente all’argilla bentonite fai-da-te aggiunge polvere di camomilla per migliorare il fattore lenitivo pur mantenendo la pelle pulita.

Se stai cercando consigli sui prodotti al dettaglio, dai un’occhiata Detergente esfoliante Deep Cleanse di Tatcha o Detergente delicato Squalane + Amino Aloe di Biossance.

Passaggio 2: trattamento quotidiano

Trattare la pelle sensibile potrebbe essere il passo più importante nella tua routine quotidiana. Questo passaggio può risolvere il problema che ti affligge di più e darti i risultati più efficaci, sia che si tratti di ridurre il rossore o di ridurre al minimo la secchezza. Un siero di acido ialuronico è un eccellente ringiovanente che può sia lenire che idratare la pelle secca e/o irritata [source]e questa ricetta fai-da-te è quella che puoi fare da solo.

Tuttavia, se stai cercando di acquistare un siero, guarda dentro Siero marino ialuronico Dr. Dennis Gross o Crema per la protezione dell’atmosfera di Osea.

Passaggio 3: proteggere ogni giorno

La protezione solare è molto importante per tutti i tipi di pelle, comprese quelle sensibili. Ma il tipo di crema solare è ancora più importante.

I filtri solari minerali sono meno irritanti, più sicuri e meno dannosi sia per l’ambiente che per il corpo [source]. Cerca creme solari senza prodotti chimici; i principi attivi devono essere biossido di titanio e/o ossido di zinco.

Se desideri un po’ di tinta sulla tua crema solare per evitare di indossare fondotinta o trucco, sono un grande fan di Ilia’s Sci super sieron Tinta. E se il puro è più il tuo tipo, prova Umbra Sheer dell’elefante ubriaco.

Passaggio 4: idratare ogni notte

Di notte, è importante idratarsi bene e lo facciamo attraverso creme idratanti e oli per il viso. Non perdere questo passaggio importante della tua routine! Prova a personalizzare il tuo olio per il viso, prendendo di mira prima di tutto la tua pelle sensibile.

Se preferisci acquistare al dettaglio, dai un’occhiata Olio di Marula dell’Elefante Ubriaco o Sunday Riley’s Juno Superfood Oil.

Questo post è stato esaminato dal punto di vista medico dalla dott.ssa Jennifer Haley, una dermatologa certificata dal consiglio con una vasta esperienza in dermatologia medica, cosmetica e chirurgica. Scopri di più sui revisori medici di Hello Glow qui. Come sempre, questo non è un consiglio medico personale e ti consigliamo di parlarne con il tuo medico.

44

37408feaba